Menu

1339 Chardonnay Trentino Doc

Trentino
Denominazione di origine protetta
VITIGNO
Il nome ricorda una località della Borgogna da cui il vitigno proviene.
In origine è stato a lungo confuso con il Pinot Bianco con il quale condivideva il nome “Pinot” prima della sua completa identificazione con un nome diverso, Chardonnay.

AMBIENTE
La zona produttiva comprende l’intero Trentino viticolo in quanto si adatta a terreni dalle diverse caratteristiche, tuttavia, i risultati migliori si ottengono in aree calcareo – argillose, meglio se collinari, e in ambienti freschi e ventilati ove il caldo estivo rimane temperato.

PRATICHE ENOLOGICHE
L’uva diraspata viene caricata nelle presse pneumatiche e lievemente spremuta. Il mosto illimpidito viene aggiunto di lieviti e fatto fermentare a 17-19°C. Positiva è la sosta sui propri lieviti per qualche tempo. Imbottigliato entro l’anno si può conservare con profitto.

RISULTATI
Vino di elevata qualità, si presenta di colore giallo paglierino e profumo fruttato con caratteristico sentore di mela. Il sapore è fine, elegante, persistente e strutturato.

ABBINAMENTI
Si serve con minestre asciutte e carni bianche.
Si serve a 12°C
alcool
13% vol
residuo zuccherino
2,80 g/l circa
acidità totale
5,60 g/l circa
zona di produzione
Trentino
orientamento / esposizione
Sud / sud ovest
suolo
Alluvionale, medio impasto
forma di allevamento
Pergola
numero di ceppi per ettaro
3000
età media delle viti
10/25 anni
produzione per ettaro
120 quintali
periodo di vendemmia
Prima metà di settembre
 
1339 Chardonnay Trentino Doc
 
Newsletter
 
unchecked checked unchecked unchecked